Nomadland, gli anni d’argento on the road

Per scrivere questo saggio la giornalista Jessica Bruder ha passato tre anni a scorrazzare l'America dall'Atlantico al Pacifico, dai confini con il Messico a quelli con il Canada, a bordo del suo GMC Ventura bianco, al seguito di una tribù di "vandwellers" (residenti dei van), per raccontare la genesi e l'avventura di un fenomeno in … Continua a leggere Nomadland, gli anni d’argento on the road

Home Body, l’Insta poesia del corpo

Una premessa è necessaria per questo libro: la sua autrice, Rupi Kaur, si è "fatta" sui social network (Instagram e Tublr) con un progetto definito visual poetry, fatto essenzialmente di foto accompagnate da riflessioni più o meno poetiche. Molte di quelle foto hanno fatto scalpore per aver mostrato sangue mestruale, la provocazione è evidente come … Continua a leggere Home Body, l’Insta poesia del corpo

Il grande mare dei Sargassi, Tropical prequel

Parliamo di prequel. Romanzi che seguono la scia di successi letterari, ne raccontano delle vicende precedenti (nascita, giovinezza, antenati...) per ampliarne la narrazione e motivare il setting iniziale. Di solito sono gli autori stessi a scriverli, spinti dal successo commerciale dei figli maggiori. Il grande mare dei Sargassi è un prequel diverso, perché l'autrice è … Continua a leggere Il grande mare dei Sargassi, Tropical prequel

La Primavera furiosa di Ali Smith

Sono quasi triste di aver terminato il terzo libro della tetralogia di Ali Smith, mi rimane solo l'Estate, che leggerò quando sarà la stagione giusta. Primavera mi è piaciuto, forse un po' meno dei precedenti Autunno e Inverno, almeno nello svolgimento della trama, ma nel finale tutti gli elementi hanno assunto un senso nuovo, restituendo … Continua a leggere La Primavera furiosa di Ali Smith

La storia delle api, il distopico ecologista

Questo libro è stato scritto nel 2015 dalla norvegese Maja Lunde e costituisce il primo della tetralogia dal titolo Climate Quartet, di cui sono usciti anche The End of the Ocean (2017) e Przewalskis Horse (2019). La climate fiction (cli-fi) è un nuovo genere destinato a nutrirsi di tanti spunti di riflessione. Intreccia, nei capitoli alterni, tre storie … Continua a leggere La storia delle api, il distopico ecologista

Furore, i grappoli della disperazione

The Grapes of Wrath, da un passo dell'Apocalisse di San Giovanni, è il titolo originale di questo romanzo del 1939 (Booker Prize, Pulitzer Prize, Nobel all'autorenel 1962). In Italia fu tradotto in modo più "laico", Furore, ad opera di Elio Vittorini: la prima edizione fu ben sfrondata di alcuni passaggi scomodi al regime fascista, ma … Continua a leggere Furore, i grappoli della disperazione

Quando la montagna era nostra, parlare la lingua della montagna

Il paesaggio in cui si cresce, nell'esperienza umana e di conseguenza anche dello scrittore, diventa vocabolario, sintassi, punteggiatura, diventa letteratura e non puoi inventarti marinaio se non conosci il mare, o montanaro se non lo sei. Fioly Bocca non ha questo problema, lei parla il linguaggio della montagna. Anzi, a giudicare da questo libro lei e … Continua a leggere Quando la montagna era nostra, parlare la lingua della montagna

Vicolo del Mortaio, affresco di vita egiziana

Nel Cairo degli anni Quaranta, sottomessa all'opprimente dominio britannico e fra gli echi lontani della Seconda Guerra mondiale, si anima il microcosmo di Vicolo del Mortaio, situato nel quartiere di Khan el Khalili. Gli abitanti sono persone semplici, letteralmente casa e bottega perché le loro vite sono tutte concentrate lì, con i loro vizi e … Continua a leggere Vicolo del Mortaio, affresco di vita egiziana

Sembrava bellezza, la pesantezza di un cigno

Si sa che i libri possono essere apprezzati a vari livelli, ma quando raccontano da vicino un'esperienza personale li sentiamo più "nostri". Nel bene e nel male, perché non sempre i loro racconti sono accomodanti: a volte infatti sanno farsi molto disturbanti, fastidiosi, per dirla con una parola inflazionata, scomodi. Sembrava bellezza parla alle donne … Continua a leggere Sembrava bellezza, la pesantezza di un cigno

Verso Gerusalemme, la città di ogni uomo

Fra i propositi per l'anno ho pensato di dedicare almeno un libro ogni mese a Gerusalemme, una delle città più magiche e complesse del mondo: mi ha ispirata il libro Tre volte a Gerusalemme di Fernando Gentilini. Per la seconda Tappa del mio viaggio letterario a Gerusalemme ho scelto un saggio di teologia e spiritualità … Continua a leggere Verso Gerusalemme, la città di ogni uomo

Autobiografia di Petra Delicado, detective senza morti

Dopo dodici libri dedicati alle inchieste di Petra Delicado, la scrittrice spagnola Alicia Gimenez Bartlett ha avuto un'idea originale: costruire l'autobiografia fittizia del suo personaggio letterario, amatissimo e prestato anche alla TV, che è insieme un racconto di come si forma e come funziona la mente di un commissario di polizia, incaricato delle indagini criminali, … Continua a leggere Autobiografia di Petra Delicado, detective senza morti

L’illuminazione del susino selvatico, fra tradizione e realismo magico

Iran, 1979. La famiglia di Bahar fugge da Teheran allo scoppio della Rivoluzione che porterà al potere l'Ayatollah. La storia è narrata dal fantasma di Bahar, tredicenne, arsa viva in un rogo dagli zelanti custodi della morale islamica, e lei indicherà, fra le foreste del Mazandaran, il villaggio di Razan, selvaggio e fuori dalla storia, … Continua a leggere L’illuminazione del susino selvatico, fra tradizione e realismo magico

I ragazzi della Nickel

Le nostre vite cominciano a finire il giorno in cui rimaniamo in silenzio di fronte alle cose che contano I discorsi di Martin Luther King fanno da controcanto alla narrazione di Curtis Elwood, il protagonista di questo libro scritto nel 2019 da Colson Whitehead. Sullo sfondo di un Paese in via di trasformazione culturale, la Frenchtown di Tallahassee (Florida) dei primi … Continua a leggere I ragazzi della Nickel

Salire in montagna, l’emigrazione verticale

Di fronte all'urgenza del cambiamento climatico "Noi siamo il diluvio e siamo l'arca", scrive Jonathan Safran Foer, e questo libro racconta, in forma di diario, la proposta tutta personale di Luca Mercalli: un'azione concreta per rimediare ai danni del riscaldamento. Anche la montagna, in questo caso le Alpi Cozie, scopre le prime ferite inferte dalle … Continua a leggere Salire in montagna, l’emigrazione verticale

Scuole di scrittura: Stephen King & Chuck Palahniuk

Nel lontano 2000 Stephen King, reduce da un incidente stradale che gli causò mesi di dolorosa riabilitazione e un consistente bilancio della propria esistenza, pubblicò On Writing per raccontare i segreti della sua scrittura. Del re dell'horror possiamo dire che è un autore che non vincerà mai un premio Pulitzer, ma sa scrivere. In meno … Continua a leggere Scuole di scrittura: Stephen King & Chuck Palahniuk

La tua bellezza, la nakba infinita

Pensa a Kaukab, a come per lei il velo è un simbolo di fierezza, di sfida, perfino. Afaf è molto colpita: è tutta la vita che cerca di essere come gli amarkani, solo per essere usata e respinta Un uomo armato, bianco, eludendo i controlli entra nel liceo femminile islamico Nurideen di Chicago e comincia … Continua a leggere La tua bellezza, la nakba infinita

Inverno, “Warm Christmas”

E' un Natale strano, quello di Sophia Cleves. Nella sua casa di campagna, troppo grande per lei sola e vecchia scorbutica, si consuma un pranzo magrissimo (lei è anche anoressica, lo è sempre stata) con degli "invitati" tutti un po' estraniati: c'è il figlio Art, che di mestiere fa il copywriter e di hobby scrive … Continua a leggere Inverno, “Warm Christmas”

Ragazza, donna, altro: le dodici Amazzoni

Questo libro di Bernardine Evaristo, è simile a un patchwork, dove i singoli pezzi hanno pattern propri, a volte inaccostabili, ma insieme formano un mosaico nuovo e sorprendentemente coerente. I pezzi in questione rappresentano vite di donne (12, per l'esattezza), più o meno "nere", donne immigrate provenienti da ogni colonia britannica. Si può leggere come … Continua a leggere Ragazza, donna, altro: le dodici Amazzoni

Il tennis come esperienza religiosa, del virtuosismo

Sarebbe bello se anche in Italia si pubblicasse l'edizione di tutti e cinque i saggi di David Foster Wallace dedicati al tennis (in America sono usciti con il titolo "String theory" nel 2016), affascinanti perché raccontano l'immensità della passione di questo scrittore per uno sport cui si era dedicato con vigore, e di cui non … Continua a leggere Il tennis come esperienza religiosa, del virtuosismo

Dovremmo essere tutti femministi, un punto di vista originale

Dovremmo essere tutti femministi è un saggio brevissimo che raccoglie un Ted Talk di Chimamanda Ngozi Adichie del 2012. Non è un'opera nuova o rivoluzionaria sul tema del femminismo, ma è senza dubbio originale, e come tale capace di suscitare una riflessione proficua. Con qualche riserva. Originale perché abbiamo una "femminista" con il rossetto e … Continua a leggere Dovremmo essere tutti femministi, un punto di vista originale

Tre volte a Gerusalemme, il diplomatico erudito

Tre volte a Gerusalemme, tre quante sono le parti in cui è suddiviso questo libro del diplomatico italiano Fernando Gentilini (il suo curriculum è lunghissimo, attualmente è rappresentante speciale dell’Ue per il processo di pace in Medio Oriente al seguito di Federica Mogherini). E' un saggio costruito intorno a una varietà di note sparse su Gerusalemme, … Continua a leggere Tre volte a Gerusalemme, il diplomatico erudito

Jane Seymour, la più amata

Neri Pozza cura l'uscita italiana della serie di Six Tudor Queens di Alison Weir e ad oggi sono usciti i primi tre volumi su Caterina d'Aragona, Anna Bolena e, appunto, Jane Seymour, che storicamente è la meno documentata delle sei mogli di Enrico VIII. Esiste già una bibliografia consistente intorno a queste figure storiche, ma l'autrice, una storica inglese … Continua a leggere Jane Seymour, la più amata

La lettrice testarda, appunti di vita

L'Europa conosce pochissimo gli autori australiani ed Amy Witting è considerata, una degli autori più raffinati di questo Paese che nel suo fascino misterioso resta sempre un po' fuori dai nostri radar. Amy Witting (nata Joan Austral Fraser) visse lungo tutto il Novecento, ma approdò molto tardi alla scrittura, quando andò in pensione dal lavoro … Continua a leggere La lettrice testarda, appunti di vita

La ferrovia sotterranea

Colson Whitehead, newyorchese nato nel 1969, è autore di nove romanzi e vincitore, fra gli altri, di un Premio Pulitzer del 2017 per The Underground Railroad, La ferrovia sotterranea. Racconta la storia di Cora, schiava afroamericana di terza generazione, diciottenne, delle terribili condizioni di vita dei neri nelle piantagioni di cotone della Georgia: alla Randall … Continua a leggere La ferrovia sotterranea

La pianta del mondo, nuovi paradigmi per l’ambiente

Stefano Mancuso è professore all’Università di Firenze e direttore del Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV: http://www.linv.org/). Grande divulgatore, dalla penna leggera e ironica.Membro fondatore dell’International Society for Plant Signaling & Behavior, e docente presso numerose università in tutto il mondo. Anche di queste esperienze fra la Francia e il Giappone parla in questo libro del … Continua a leggere La pianta del mondo, nuovi paradigmi per l’ambiente

Venezia è un pesce, go local

Come sarebbe Venezia senza i suoi turisti? Possiamo farci questa domanda per tutte le città del mondo, ma Venezia, più delle altre, sembra vivere in funzione dell'immenso fiume di gente che ogni giorno ne invade calli e canali, mentre i residenti si riducono progressivamente (175.000 negli anni Cinquanta, 55.000 oggi). Tiziano Scarpa descrive la "sua" … Continua a leggere Venezia è un pesce, go local

Storia di un abito inglese e di una mucca ebrea – Bitter fruit

Suad Amiry, architetto e scrittrice palestinese, ha raccontato in diversi romanzi la storia personale del suo popolo, soffermandosi sulla capacità di sopravvivere alla Nakba palestinese sfoderando un inaspettato umorismo e ricordando con grazia i tanti dettagli della vita familiare e delle tradizioni popolari che la disseminazione dei profughi palestinesi in tutto il mondo rischia di … Continua a leggere Storia di un abito inglese e di una mucca ebrea – Bitter fruit

Tempi eccitanti, vivere e amare da expat

Sembra fare il verso a uno dei capisaldi di Charles Dickens, Tempi difficili, questo romanzo che iscrive una complessa storia di risveglio sentimentale sullo sfondo del confronto culturale fra vecchia Irlanda, nuova Inghilterra (ancora Brexit, dal punto di vista leggermente decentrato di un'irlandese) e caotica Hong Kong, città dai ritmi vertiginosi e regno del consumismo … Continua a leggere Tempi eccitanti, vivere e amare da expat

La donna degli alberi, la solitudine creativa

Lo scrittore napoletano Lorenzo Marone ha all'attivo otto romanzi e numerosi premi letterari. In questo suo ultimo libro ardisce a parlare con la voce di una donna (esperimento già svolto con buona riuscita in "Magari domani resto", del 2017) e con la voce della montagna, che per un campano è sicuramente un lavoro impegantivo! Essenzialmente … Continua a leggere La donna degli alberi, la solitudine creativa

Lezioni di volo e di atterraggio, in volo con il prof

Né le braccia per afferrare, né le gambe per camminare, né il corpo per nutrirsi, né la testa per pensare, valgono l'uomo. L'uomo è il suo cuore. Senza il cuore niente serve a niente. Dal cuore tutto nasce, e tutto trova un senso. Dopo una manciata di romanzi editi negli ultimi venti anni Roberto Vecchioni … Continua a leggere Lezioni di volo e di atterraggio, in volo con il prof

Us, hikikomori didattico

"Le campagne da qualche giorno iniziano a confondersi, è difficile tenerne a mente tutte le trame, Tommaso sente che ci sono elementi che si ripetono, qualcosa che torna in ogni conflitto, così come si ripetono certe domande difficili che gli affollano la mente: chi ha ragione? Chi ha torto? A volte è immediatamente chiaro chi … Continua a leggere Us, hikikomori didattico

4 3 2 1 : the road not taken

Questo romanzo di Paul Auster del 2017 rappresenta una novità nell'ambito della sua produzione letteraria: fino a questa, era conosciuto per romanzi piuttosto brevi. Qui abbiamo invece un Bildungsroman ambizioso, suddiviso in quattro direzioni narrative (da cui il titolo), ognuna delle quali rappresenta una possibile variazione della vita dello stesso personaggio, a seconda di piccoli … Continua a leggere 4 3 2 1 : the road not taken

Damasco, un caffè dolceamaro

Ogni volta che si legge un romanzo palestinese si viene vertiginosamente travolti da una moltitudine di personaggi, tutti parenti fino all'ennesimo grado del protagonista, a costruire una famiglia sterminata che sembra quasi fare da scudo protettivo contro una bieca volontà storica che ha strappato, popolo intero e singoli individui, alla propria terra. Succede con l'impressionante … Continua a leggere Damasco, un caffè dolceamaro

La mia famiglia e altri animali – L’infanzia ideale

My family and other animals uscì in Inghilterra nel 1956 dalla penna di Gerald Durrell, naturalista e in seguito fondatore del Jersey Zoological Park (1959) e del Durrell Wildlife Conservation Trust (1963). In Gran Bretagna questo libro fa parte del 𝑁𝑎𝑡𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙 𝑐𝑢𝑟𝑟𝑖𝑐𝑢𝑙𝑢𝑚 del GCSE, cioè si legge più o meno alle scuole medie (il che … Continua a leggere La mia famiglia e altri animali – L’infanzia ideale

Il vento idiota – On (another) road

"Ꮖꭰꮖꮻꭲ ꮃꮖ🇳ꭰ, Ᏼꮮꮻꮃꮖ🇳ꮐ ꭼꮩꭼꭱꭹ ꭲꮖꮇꭼ ꭹꮻꮜ ꮇꮻꮩꭼ ꭹꮻꮜꭱ ꮇꮻꮜꭲꮋ / Ᏼꮮꮻꮃꮖ🇳ꮐ ꭰꮻꮃ🇳 ꭲꮋꭼ ᏼꭺꮯꮶ ꭱꮻꭺꭰꮪ ꮋꭼꭺꭰꮖ🇳' ꮪꮻꮜꭲꮋ. Ꮖꭰꮖꮻꭲ ꮃꮖ🇳ꭰ, Ᏼꮮꮻꮃꮖ🇳ꮐ ꭼꮩꭼꭱꭹ ꭲꮖꮇꭼ ꭹꮻꮜ ꮇꮻꮩꭼ ꭹꮻꮜꭱ ꭲꭼꭼꭲꮋ / Ꮍꮻꮜ'ꭱꭼ ꭺ🇳 ꮖꭰꮖꮻꭲ, ᏼꭺᏼꭼ /Ꮖꭲ'ꮪ ꭺ ꮃꮻ🇳ꭰꭼꭱ ꭲꮋꭺꭲ ꭹꮻꮜ ꮪꭲꮖꮮꮮ ꮶ🇳ꮻꮃ ꮋꮻꮃ ꭲꮻ ᏼꭱꭼꭺꭲꮋꭼ" (Bob Dylan) Il vento idiota, come nella canzone di Bob Dylan, è quella strana forza … Continua a leggere Il vento idiota – On (another) road

Padania Blues – Requiem per la Macroregione

Nadia Busato sceglie il Barbie pink per la copertina di questo libro edito da Sem, ma capite bene che una copertina così è una provocazione. Per l'esattezza, un'immensa, sonora provocazione, perché credetemi non c'è niente di rosa in questo romanzo. Barbie è una graziosa shampista della Macroregione, come tutti insoddisfatta del poco che le offre … Continua a leggere Padania Blues – Requiem per la Macroregione

Diary – Art for art’s sake

"A quello che non capisci puoi dare qualsiasi significato". Capita di sentirsi inadeguati di fronte al talento linguistico di Chuck Palahniuk, e allora qualsiasi frase si riesca a formulare, per descrivere la forza delle sue narrazioni, risulta una frase fatta: "Niente è come sembra!" "Perché facciamo quello che facciamo?!". Di certo queste osservazioni elementari non … Continua a leggere Diary – Art for art’s sake

Proprio come te – L’amore ai tempi di Brexit

"...𝑒𝑟𝑎 𝑢𝑛 𝑝𝑒𝑟𝑖𝑜𝑑𝑜 𝑖𝑛 𝑐𝑢𝑖 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑖 𝑔𝑖𝑢𝑟𝑎𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑑𝑖 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑒𝑟𝑑𝑜𝑛𝑎𝑟𝑒 𝑚𝑎𝑖 𝑔𝑙𝑖 𝑎𝑙𝑡𝑟𝑖. 𝐼 𝑝𝑜𝑙𝑖𝑡𝑖𝑐𝑖 𝑛𝑜𝑛 𝑠𝑎𝑟𝑒𝑏𝑏𝑒𝑟𝑜 𝑚𝑎𝑖 𝑠𝑡𝑎𝑡𝑖 𝑝𝑒𝑟𝑑𝑜𝑛𝑎𝑡𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑐𝘩𝑒 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑓𝑎𝑡𝑡𝑜, 𝑎𝑚𝑖𝑐𝑖 𝑒 𝑓𝑎𝑚𝑖𝑙𝑖𝑎𝑟𝑖 𝑛𝑜𝑛 𝑠𝑎𝑟𝑒𝑏𝑏𝑒𝑟𝑜 𝑚𝑎𝑖 𝑠𝑡𝑎𝑡𝑖 𝑝𝑒𝑟𝑑𝑜𝑛𝑎𝑡𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑣𝑜𝑡𝑎𝑡𝑜, 𝑝𝑒𝑟 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑐𝘩𝑒 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑑𝑒𝑡𝑡𝑜, 𝑓𝑜𝑟𝑠𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑓𝑖𝑛𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑐𝘩𝑒 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑝𝑒𝑛𝑠𝑎𝑡𝑜..." L'ultimo libro di Nick Hornby arriva … Continua a leggere Proprio come te – L’amore ai tempi di Brexit

Il cuore di un’ape, apicoltura dell’anima

Il cuore di un'ape (A honeybee's heart has five rooms) La storia di Helen è solo apparentemente dozzinale: a trent'anni comincia a sentire quella strana sensazione di incompletezza che la spinge a dedicarsi a qualcosa di buono e quando gli amici le regalano un'arnia da tenere in giardino la sua vita prende una nuova direzione. … Continua a leggere Il cuore di un’ape, apicoltura dell’anima

Americanah, transcontinental crisis

Americanah è più di un romanzo, è uno di quei libri che fanno cambiare il modo di vedere il mondo. Riconosciuta come una delle massime narratrici della generazione, definita l’erede naturale di Chinua Achebe (padre della letteratura africana "post-coloniale" in lingua inglese) Chimamanda Ngozi Adichie è una scrittrice nigeriana naturalizzata negli Stati Uniti: per la … Continua a leggere Americanah, transcontinental crisis